UN UOMO DI MERDA – 2^ puntata – Cesena (FC) - Viterbo Trasgressiva

UN UOMO DI MERDA – 2^ puntata – Cesena (FC) - Viterbo Trasgressiva

- Uuuuuuh, ottimo odore Irene... molto forte!
Infilai le dita tra le sue cosce paffute per estrarre un campione di unto vaginale. Sapeva dei succhi e dei fluidi accumulati durante un periodo di astinenza sessuale (e forse di pochi bide'), ma era comunque meraviglioso. La invitai sul letto di camera mia.
- Alza le gambe all'indietro, tesoro...
Dissi prendendola per i piedi e spingendo pian piano le gambe indietro e divaricandole. Lei piegò le ginocchia e allargò le cosce per me. Mi eccitava vederla così disponibile, mentre esibiva le sue natiche e le fessure pelose di ano e fica in modo complice e tranquillo. Mi chinai per annusarla e slinguazzare direttamente la vulva bagnata e pisciata, per poi aprire le piccole labbra e leccare la carne del clitoride gonfio.
Mentre lei ansimava di piacere, la mia lingua aprì anche le sue grandi labbra. La vagina era così ricca e odorosa di piscio che le ho leccate succhiandole in bocca fino a quando non è rimasto nessun sapore, poi mi dedicai alla fessura vera e propria per gustare le ulteriori perdite.
Ancora mi spostai sul perineo e il suo ano leggermente sporco.
- Oh no Ricky, non laggiù, non mi sono pulita per be... aaaaaah... uuuuhmmm...
- Non preoccuparti tesoro, qui è tutto stupendo... Hai un odore e un sapore meravigliosi!
- Ooooh, Ricky... ooooooh... così mi stai facendo venire!
Feci una smorfia inserendo la lingua all'interno della sua fica puzzolente e bagnata. Mi aiutai alternando due dita per solleticare il punto G. Oramai era molto vicina all'orgasmo e stringeva con ansia la sua gnocca contro il mio viso o contro la mia mano. Quando godette, oltre ai soliti succhi, l'uretra della sua fica affamata spruzzò dei getti di squirting caldi e salati. Continuai a leccare e succhiare finché non diventò troppo sensibile e allungò entrambe le mani per allontanare la mia bocca.
- Ba... basta Ricky, mi hai fatto esplodere la testa... È stato fantastico, ma devo fare una pausa per qualche minuto. Devo alzarmi e fare anche la pipì... subito...
- Non c'è bisogno di alzarsi. Ti prendo un paio di asciugamani e puoi pisciare qui. Perfavore, fammi guardare, sentire, magari fammela assaggiare....
- Cazzo, sei proprio perverso!
- Già, e pensa che non ho ancora avuto il tuo culo...
- Ma sei fuori? Vuoi fare qualcosa anche con il mio culo? E che che cosa?
CONTINUA

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI