• Pubblicata il:
  • Autore: Mandy Candy
  • Categoria: Racconti trans
Coniglietta di Scopasqua - Viterbo Trasgressiva
  • Pubblicata il:
  • Autore: Mandy Candy
  • Categoria: Racconti trans

Coniglietta di Scopasqua - Viterbo Trasgressiva

Quanto amo la pasqua, la festa, la musica, un tipo di carnevale che mi fa venire le voglie di vita, di piacere, di trovare dei bei ragazzi e bei piselloni in giro.


Per farvi capire come sono fatta, sono Mandy Candy, una trans che ama l'erotismo e la passione, l'emozione e la trasgressione.


Da quando avevo 18 sapevo che la mia vita girava in torno agli uomini, al sesso scatenato, ma sesso sicuro e senza tabù. Adesso a i miei 22 anni, sono ancora una bambolina, piccola, birichina e golosa, mi piace sopratutto la Pasqua perché mi da quel tocco di divertimento in cui tutti fanno delle feste e mi chiamano per andare.


Vi racconto che il sabato scorso, mi hanno chiamato da Milano, per una festa di porno attori, tutti dovevamo andare vestiti con un tema proprio di Pasqua e ho scelto di essere una Coniglietta di Pasqua, si, ma una molto speciale, una coniglietta di quelle che sanno divertirsi con tutti quelli "uovo di pasqua". Ho fatto un show in cui ero dentro una torta gigante, aspettando uscire per accattivare a tutti con il mio sexy corpo curvilineo e mozzafiato. Ho conosciuto un tipo, bello, bravo, un porno attore molto famoso che preferisco non menzionare, ma che mi fatto capire come si vive un film, dietro, proprio nel backstage, nel suo camerino, siamo stati in grado di parlare un po', lui, incantato con il mio fascino di coniglietta, e io innamorata di quel grande uomo muscoloso, bello, e con una bella voce che adorava sentire. Sapeva che io ero transessuale e mi ha chiesto se poteva giocare con il mio giocattolo? Ovvio, l'ho risposto, ha iniziato a toccarmi, baciarmi, leccarmi, succhiarmi, al punto che mi ha fatto sborrare volcemente...


Dopo, era ovvio che non potevo lasciare andare a questo diavoletto senza mangiarmi tutto di lui. Ho goduto tutti i centimetri del suo corpo, quella meraviglia della natura fatta uomo, quel piccante tipo dei film più famosi dall'industria porno, mi sentivo fortunata, eccitata, anche avevo già sborrato, le voglie mi facevo venire il cazzo duro, solo da tanta chimica che mi dava lui.


Era un rapporto speciale, veloce, intenso, e soprattutto, carico di adrenalina.


Quella "Coniglietta di Scopasqua" è stato il performance più indimenticabile della mia vita. Un performance che mi ha fatto portare  a casa un bel ricordo trasgressivo.


Tra poco mi vestirò di Diavoletta per vedere quanti uomini riesco a portarmi al inferno.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI